www.laicitaediritti.org

Assistenza spirituale ospedaliera a pagamento

Posted on | June 18, 2014 | No Comments

PRATO. Rinnovata, come scrive Maria Lardara su Il Tirreno, la convenzione tra tra l’Azienda sanitaria di Prato e la Curia diocesana: 4.500 euro al mese.  E’ da molto che, come laicitaediritti, stiamo seguendo la questione riguardante l’assistenza spirituale a pagamento negli ospedali toscani. Un’assistenza importante che mai ci sogneremmo di mettere in discussione, ma dovrebbe essere a carico dei contribuenti? Dovrebbero sacerdoti ed i religiosi essere assunti con regolare contratto ed inquadrati nell’organico ospedaliero?  Lo prevede un “ protocollo d’intesa stipulato tra Regione e la Conferenza episcopale toscana che disciplina l’assistenza religiosa nelle strutture di ricovero delle unità sanitarie locali“, come spiega Lardara nell’articolo sopra citato.
Non solo, la delibera regionale, a nostra disposizione prevede anche che: “All’ assistente religioso viene messo a disposizione un locale per l’alloggio e relativi servizi, di regola interno o comunque comunicante con le strutture di ricovero, oppure in sede limitrofa, adeguatamente arredato”

Come avevamo ampiamente approfondito nel nostro dossier. Una mozione bipartisan, presentata dal Pdl e votata dal Pd, rinnovata in Consiglio Regionale Toscano che pare costare ai contribuenti una cifra che si aggira intorno ai   € 2.150.000. Con buona pace della spending review.

Ma perchè un inserimento in organico e perchè solo per i ministri di culto cattolico? Ed un fedele, ricoverato in ospedale, non potrebbe richiedere la presenza confortante del sacerdote della sua parrocchia per esempio, quello della comunità che frequenta? E non fa parte della missione sacerdotale l’assistenza agli infermi ed ai morenti?  Per le altre professioni di fede pare di si.

Per le altre professioni di fede infatti, sempre a Prato, per esempio, è stato preparato uno speciale protocollo, che prevede, tra le altre cose,  che:
Art.1 – L’Azienda USL 4 di Prato riconosce la presenza di pazienti aderenti a confessioni religiose diverse da quella cattolica, oltrechè a convinzioni morali non religiose, i quali hanno diritto a uno spazioche permetta loro di esprimere la propria spiritualità e di fruire dell’assistenza spirituale e morale dei propri rappresentanti. A tal fine l’Azienda USL 4 di Prato mette a disposizione un locale denominato “Sala Multiculto” posto al piano primo del Nuovo Ospedale di Prato S. Stefano;
Art.2 Le parti si impegnano a collaborare reciprocamente per garantire sostegno e supporto religioso e morale al ricoverato su richiesta esclusiva dello stesso o dei suoi familiari;
Art.3 Nessun onere economico, o riconoscimento di altro titolo, è concesso o richiesto dalle parti, o dai propri incaricati, per l’attività prestata.

Chissà Papa Francesco che cosa ne pensa.

LM

Il report Istat – di Marco Pacciotti

Posted on | June 17, 2014 | No Comments

Leggendo attentamente il report ISTAT sul Bilancio Demografico Nazionale, si capisce benissimo che non c’è alcuna emergenza immigrazione, anzi i cittadini stranieri presenti in Italia sono in diminuzione. Diverso e di entità minore è il tema di quanti arrivano via mare, in fuga da guerre, carestie e persecuzioni. In questo caso è corretto invece parlare di “emergenza umanitaria” e chiedere che l’Europa sia partecipe a pieno nello sforzo di salvataggio e accoglienza. Anche in questo caso però smettiamo di parlare di “esodo biblico” Confondere l’immigrazione economica, ormai stabile e indispensabile al sistema Italia, con gli arrivi via mare è un errore imperdonabile alimentato da chi vuol continuare a dare una rappresentazione perennemente emergenziale e problematica di questo fenomeno, per un cinico calcolo di convenienza politica, puntando sulle paure invece di raccontare la verità e cercare le soluzioni.

Marco Pacciotti 

LaicitaeDiritti aderisce a Roma Pride 2014

Posted on | June 7, 2014 | No Comments

 Con queste parole

Care e cari, confermo l’adesione di Laicità e Diritti al Pride romano di oggi con convinzione. Questi lunghi venti anni hanno dato i loro frutti ma ancora troppo c’è da fare. Ancora troppi morti per suicidio e aggressioni. Siamo ancora troppo lontano. L’assordante silenzio della politica fuori dalle campagne elettorali fa il resto. Porteremo avanti le nostre battaglie per la laicità e per i diritti di tutte e tutti continuando a lavorare sul territorio anche al vostro fianco. Vi auguro un buon lavoro e affinché sia una bella manifestazione e grande festa d’orgoglio. Un abbraccio da tutte e tutti noi.
Fabio Bracciantini per www.laicitaediritti.org

Dovresti chiedere scusa. Non a me. A tuo figlio – di Gianluigi Piras

Posted on | May 17, 2014 | No Comments

Caro segretario dell’Udc di Jerzu M.P.(come vedi ho deciso di concederti un minimo di attenzione, motivato da carità cristiana), oggi è il 16, il mio compleanno.

Mi scrivi: “Ricchione…dal 1977” (con evidente riferimento alla mia data di nascita ).

Domani, 17 maggio, è la giornata europea in memoria delle vittime dell’omofobia.

Dalla data del 7 aprile (giorno in cui si è tenuto l’ultimo Consiglio Comunale) hai ritenuto utile per questo paese, e nel tuo profilo pubblico di whatsApp, apostrofarmi in questi termini: “Ricchione”.

Chissà perché ho sempre pensato che i “veri uomini” (a prescindere dal proprio orientamento sessuale), avessero il coraggio di rivolgersi “de visu” ai propri interlocutori senza nascondersi vigliaccamente dietro allusioni che appaiono come rozze ed ignoranti.

Specie per chi ha compiti da “educatore” di giovani e sportivi.

Voglio essere sincero fino in fondo: la cosa NON mi ha offeso e anzi, mi ha fatto sorridere. Read more

La festa della Famiglie Arcobaleno

Posted on | May 4, 2014 | No Comments

“Laicità e Diritti” aderisce con convinzione all’iniziativa fiorentina del 4 maggio, la festa delle Famiglie Arcobaleno. In un momento come questo è fondamentale che vengano tutelati i Diritti delle Persone e delle Famiglie TUTTE, basate sull’amore e il rispetto reciproco e non sul “genere” di appartenenza.
Laicità e Diritti sarà sempre al fianco di chi ogni giorno si batte per un Paese più civile e dove non esistano più cittadini di serie A o B.
Firenze, città del Rinascimento e della Civiltà, è una “culla” essenziale e speriamo che, da qui, possa partire un grande messaggio di speranza per il futuro, di tutte e tutti. Buon lavoro.
Fabio Bracciantini
per www.laicitaediritti.org

Tommaso Fattori sottoscrive il nostro manifesto!

Posted on | April 22, 2014 | No Comments

 

Tommaso Fattori, candidato in circoscrizione centro per la Lista Tsipras, aderisce al nostro manifesto dei diritti, queste le belle parole che ha voluto regalarci:

Amiche laiche, amici laici, compagne e compagni,
aderisco senza se e senza ma al vostro/nostro Manifesto “Chi ha paura dei diritti?”.

Sostegno scolastico per bambini disabili, biotestamento, matrimonio per tutt*, omogenitorialità e adozione per tutt*, famiglie arcobaleno, diritti delle persone transgender, politiche contro omo e transfobia, istituzione dello ius soli, difesa della 194, contenimento dell’obiezione di coscienza nelle strutture pubbliche, revisione della legge 40 (resta ancora oggi intatto il principio dell’embrione come soggetto di diritto!): sempre più spesso la politica è chiamata a legiferare sulla vita concreta delle persone, sui corpi delle donne e degli uomini, sugli aspetti più delicati della nostra sfera affettiva. E vi è sempre, in politica, così come nella società civile, chi si arroga il diritto di vietare procedure di fecondazione, scelte, tipi di sessualità, di genitoritalità, d’amore, di famiglia in nome della sua morale, della sua visione della vita, della sua religiosità.

Per questo il laico preferisce che a decidere della loro vita siano le persone in carne ed ossa, nella molteplicità delle esperienze e dei punti di vista, nella pluralità – ricchissima, concreta, meravigliosa – dei nostri corpi, dei nostri sentimenti, delle nostre scelte. Integralismo è vedere nella diversità una minaccia alla normalità. Laicità è sapere che ogni diversità è normale, ed ogni normalità è diversa. E l’Altra Europa per cui mi batto – per cui ci battiamo insieme – è un’Europa laica, fondata sulla ricchezza della diversità e sull’uguaglianza dei diritti.

Tommaso Fattori

Laicità, Diritti e Dignità * di Fabio Bracciantini

Posted on | April 14, 2014 | No Comments

Dopo la Sentenza della Consulta che ha dichiarato incostituzionale la Legge 40/2004 sulle “norme i materia di fecondazione medicalmente assistita” Famiglia Cristiana teme la  “fecondazione selvaggia per tutti” e parla di “ultima follia italiana”. La Pontificia Accademia per la Vita manifesta “sconcerto e dispiacere” ed anche gli esponenti politici di area cattolica tuonano: per Eugenia Roccella (NCD) “Si apre una deriva molto pericolosa… cade il diritto di ogni nato a crescere con i genitori naturali..”, mentre secondo Paola Binetti (ex DC-PPI-Margherita-PD ora UDC) si consuma un “grave attacco alla famiglia”…

Ecco, queste sono le prime razioni politiche degli alleati e simpatizzanti del governo PD-UDC-NCD guidato da Matteo Renzi in merito alla decisione della Consulta su una parte della già citata Legge 40.
Il manifesto ideologico voluto da Berlusconi continua a perdere pezzi e la prossima spallata arriverà  il 12 giugno sempre dalla Consulta quando si dovrà pronunciare sul divieto di sperimentazione sulle cellule staminali embrionali. Read more

Obiezione di coscienza e 194: interpellanza parlamentare di Marisa Nicchi, Sel

Posted on | March 11, 2014 | 1 Comment

Ancora una donna abbandonata a partorire da sola, in bagno, in conseguenza di un aborto terapeutico. La storia di Valentina è stata raccontata ieri da Filomena Gallo, dell’Associazione Coscioni e rilanciata immediatamente dai media. La piaga dell’obiezione di coscienza si fa sempre più pesante in tante regioni d’Italia. Marisa Nicchi, parlamentare di Sel, appena venuta a conoscenza di questo terribile dramma (aggravato dal fatto che Valentina è portatrice di una rara malattia genetica, ma impossibilitata, secondo la legge 40, a ricorrere alla fecondazione assistita ed alla diagnosi preimpianto) ha presentato interrogazione parlamentare urgente cui il governo dovrà rispondere venerdi prossimo. Si aggiungono in firma i deputati di Sel Piazzoni e Migliore. Questo il testo:

Interpellanza urgente

I sottoscritti chiedono di interpellare il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Ministro della Salute.

Per sapere, premesso che:

il quotidiano “La Repubblica” dell’11 marzo scorso, riporta una drammatica intervista a una donna affetta da una malattia genetica costretta ad abortire al quinto mese e << sola come un cane>>. Peraltro in conseguenza e per responsabilità della legge 40/2004 sulla procreazione assistita, la donna ricorda come, pur avendo una <<malattia genetica trasmissibile rara e terribile, in teoria posso avere figli, quindi per me non è previsto l’accesso alla fecondazione assistita, alla diagnosi pre-impianto. A me questa legge ingiusta concede solo di rimanere incinta e scoprire, come poi è avvenuto, che la bambina che aspettavo era malata, condannata. Lasciandomi libera di scegliere di abortire, al quinto mese: praticamente un parto>>;

la donna racconta di essersi ritrovata, complice il cambio turno, abbandonata in un bagno a partorire il feto morto, con il solo aiuto del marito. <<In ospedale erano tutti obiettori>> ha dichiarato; Read more

Trento: un atto di inciviltà che deve essere fermato – di Fabio Bracciantini

Posted on | March 10, 2014 | No Comments

Succede che a Trento un consigliere comunale di una Lista Civica, tal Claudio Cia, padre “modello” (aggiungo io) di due bambine (così recita la home page suo sito, ed ometto i nomi per rispetto delle minori) il 26 Febbraio scorso ha presentato in Consiglio Comunale un ordine del giorno in cui chiede “che i servizi sociali del comune di Trento, individuati sul territorio casi di omogenitorialità singola o multipla, verifichino l’ambiente di crescita del bambino in considerazione dell’assenza di una figura materna o paterna, per deliberata scelta che sottende motivi di illegalità e la segnali immediatamente al Sindaco” e di conseguenza “che il Sindaco disponga immediatamente la collocazione del bambino in un ambiente che favorisca il suo pieno sviluppo umano” chiede inoltre “che il Comune non sponsorizzi, patrocini o promuova in nessun modo azioni culturali orientate a confondere e a sminuire il significato e il valore del matrimonio tra un uomo e una donna e della famiglia eterosessuale”.
La mozione “Cia” risulta iscritta nella seduta del Consiglio Comunale di Trento l’11 marzo. Anche il consigliere del (fu) Popolo delle Libertà appoggia e sponsorizza l’iniziativa.
Le risposte, per fortuna, non si sono fatte attendere. Tutte le associazioni in difesa dei Diritti delle persone gay, lesbiche, transessuali si sono coordinate per “agire” iniziative che fermino questa ennesima barbarie verso la dignità delle persone. Read more

Accoglienza e Convivenza – di Marco Pacciotti

Posted on | January 13, 2014 | No Comments

Il Corriere della Sera affida l’apertura del dibattito sul superamento della Bossi-Fini a una delle sue firme più prestigiose, e lo fa in prima pagina.  Segno che la questione posta, con buona pace della Lorenzin ed altri che la derubricarono come non prioritaria, sia invece percepita da questa testata come importante.

Merito del PD aver posto la questione e il fatto che la “sfida” sia raccolta , con l’intenzione da parte dell’editorialista di farlo nel merito e fuori da schemi ideologici.

Dell’articolo titolato “ TROPPE IPOCRISIE SUGLI IMMIGRATI” di Panebianco apprezzo la tempestività e il coraggio di voler aprire un dibattito, ne condivido anche l’attenzione posta sul tema di quale immigrazione vogliamo in Italia, molto meno invece ne condivido analisi e proposte, anche se accennate e ovviamente volte a provocare una discussione puntuale sul tema. Una discussione però che alimentata da proposte e analisi che risentono di vecchie impostazioni di parte e che assumono , nonostante gli intenti dichiarati del giornalista, un profilo di parte. Read more

keep looking »
  • Chi ha paura dei diritti? Nuova Stesura


    Associazioni e forze politiche che volessero firmare il manifesto possono farlo scrivendo a laicitaediritti AT gmail.com. Le adesioni saranno pubblicate sul sito.
    I cittadini POSSONO FIRMARE QUI DOWNLOAD manifesto in pdf
    DOWNLOAD note esplicative
  • Credits

    Le foto utilizzate per la header sono di Carlo Traina, che ringraziamo.
  • Aderisci anche tu


    Una maratona per l'uguaglianza e la pari dignità
  • Una mozione da presentare

  • DOSSIER

  • Counters

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per gli articoli proposti da altri autori o commenti inseriti negli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità, o in violazione con le leggi sulla privacy, di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all’amministratore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione. Alcune foto sono tratte da web, qualora si riscontrasse una violazione di copyright, scriveteci e provvederemo a toglierle immediatamente.
  • Admin